NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

La sicurezza dei cittadini è una priorità della Città Unica da declinare a 360° partendo dagli aspetti che possono sembrare più banali per arrivare a quelli più strutturali:

1. la manutenzione quotidiana del manto stradale la cui carenza determina attualmente condizioni di pericolosità anche nelle percorrenze ordinarie della cittadinanza, come l’accompagnare i figli a scuola, il recarsi sul luogo di lavoro o lo spostarsi per andare a fare la spesa;

2 la razionalizzazione e l’ammodernamento della rete idrica che, oltre alle perdite diffuse che generano disagio per la carenza d’acqua nelle abitazioni, rappresenta un fattore di potenziale rischio per la salute dei cittadini;

3. la pulizia dei canali di scolo e degli alvei fluviali, nonché la funzionalità del sistema fognario rappresentano una priorità assoluta, al fine di mitigare gli effetti degli eventi climatici estremi;

4. la riorganizzazione del sistema della mobilità locale per aumentare la sicurezza della SS106 (potenziare il trasporto pubblico locale, ridurre gli accessi diretti sulla statale, migliorare la percorribilità delle complanari e più in generale i collegamenti longitudinali, consentire una fruizione del sistema territoriale alternativa al tradizionale schema: centro storico-scalo-marina);

5. L’attenzione alle periferie che vanno arricchite di servizi e funzioni per garantire vitalità e vivibilità, contribuendo a rimuovere le condizioni di disagio e degrado, i vuoti urbani, le zone residenziali scarsamente illuminate e poco frequentate;

6. Localizzazione e realizzazione di un Centro Operativo di Primo Intervento di Protezione Civile. La nuova dimensione urbana rende insufficienti i pre-esistenti COC (Centro Operativo Comunale) e COM (Centro Operativo Misto). In caso di emergenza, un centro così grande non può più dipendere da Lamezia-Catanzaro.

 

Scrivi la tua proposta

Come immagini la Corigliano-Rossano che verrà? Scrivi il tuo contributo e inserisci nome e cognome e email: il tuo contributo potrebbe entrare nel programma di governo della coalizione!


Le proposte ricevute  

#9 Domenico Mazza 2019-05-17 08:51
La sicurezza dovrà essere il perno del nuovo sistema cittadino. Bisognerà intervenire presso il ministero dell'interno e chiedere a gran voce la messa in funzione del distaccamento vdf di schiavonea, laddove sussiste già una caserma totalmente pronta e mai messa in funzione, il solo nucleo di viale dei normanni non può gestire un territorio vastissimo. Il commissariato di PS deve essere implementato e riadeguato alle nuove dimensioni della città ( fino a prima della fusione per l'ex comune di Corigliano, la più alta carica in termini di sicurezza era la figura del sindaco) così come esiste già nella città di Lamezia Terme. Bisognerà chiedere l'istituzione di un "gruppo" di GDF, ed un "gruppo" CC. I 14 comandi di gruppo localizzati in Italia demoltiplicano le funzioni di alcuni importanti comandi provinciali, da cui dipendono ed hanno sede a Palermo, Monreale, Ostia, Frascati, Napoli, Torre Annunziata, Roma, Milano, Aosta, Castello Di Cisterna, Aversa, Locri, Gioia Tauro, Lamezia Terme, questo significa che bisognerà lottare per chiedere l'istituzione del quindicesimo e dovrà essere allocato in Corigliano Rossano. Ogni municipio che verrà istituito, ed il comune potrà averne 7, dovrà al suo interno avere un ufficio manutenzione o minuto di mantenimento che dir si voglia, col compito di monitorare costantemente la porzione di territorio sotto la propria giurisdizione. Andrà implementata la sicurezza nelle aree periferiche così come nei luoghi più commerciali, senza dimenticare Il decoro dei cimiteri che dovranno essere luoghi di culto e rispetto per i cari estinti sul genere di quelli inglesi, al contempo pensare anche ad un luogo che possa ospitare gli amici a 4 zampe una volta verificatosi il distacco dai propri tutori, sarebbe un simbolo di crescita culturale e consapevolezza che la "pet therapy" è una delle cose che meglio cura il benessere degli individui che possiedono un animale da compagnia. La rete idrica necessita di migliorie previo utilizzo di condotte bypass per i tratti ammalorati. Arricchimento di verde attrezzato nei vuoti urbani( in città insistono diversi luoghi che potrebbero prestarsi alla cosa, lato Corigliano l'area circoscritta tra l'attuale via Nazionale e via Locri, a Schiavonea l'area fronte mare circoscritta tra i viali Salerno, Cipro e Cristoforo Colombo a Rossano bassa l'area prospiciente il largo Mantova ed il viale Galeno), ricostruzione della duna di costa (dico duna di costa, non orride escrescenze che fuoriescono dalla spiaggia in maniera invasiva e mortificante lo sgardo di chi si pone ad osservarle, così come qualche laureato in una scuola d'arte e mestieri del Burkina Faso ha deciso d'allocare nella zona di Fabrizio) ove possibile renderebbero più attraente la nuova città. Infine attingere ai fondi preposti per mitigare il rischio del dissesto idrogeologico sarebbe un corollario perfetto ai fini della sicurezza della collettività.
Citazione
#8 Fulvio Ing Matessich 2019-04-28 08:24
MAPPATURA RETE FOGNARIA ALLO STATO ATTUALE
Uno dei problemi dei disservizi della rete fognaria è la mancanza di una attuale mappatura che ci indichi la reale situazione delle condotte fognarie (stato di conservazione e numero di tubi presenti in ogni singola area). Molto spesso nel sottosuolo sono presenti tubazioni intasate da depositi, tubazioni invecchiate o rovinate dalla corrosione con giunti dove la tenuta non è garantita, tubazioni con presenza di rotture, tutte cose che rappresentano un pericolo costante per l'ambiente oltre a provocare sgraditi odori e significative fuoriuscite con conseguenti danni sia per la salute dei cittadini che dal punto di vista turistico (basti pensare a cosa succede nel periodo estivo nelle zone di mare). Le ultime tecnologie sviluppate prevedono videoispezioni delle condotte con telecamere e sistemi periscopici digitali, pulizie delle condotte con opportune pompe, realizzazioni di by-pass fognari, risanamenti non distruttivi senza l’ausilio di scavi, prove idrauliche/pneumatiche di tenuta, mappatura delle reti fognarie esistenti e stesura dei relativi elaborati tecnici senza ricorrere ai vecchi sistemi tradizionali (scavi molto onerosi, rumorosi e con tempi di realizzazione molto lunghi che creano notevoli disturbi al traffico ed agli abitanti che risiedono nelle vicinanze). Sia la mappatura dell’esistente che le modifiche da attuare per avere una rete fognaria soddisfacente hanno un costo che potrebbe essere finanziato in buona parte dall’Unione Europea (è un problema serio di salute dal momento che la fuoriuscita di liquido fognario potrebbe causare infezioni e malattie alla popolazione e soprattutto nei bambini abituati a giocare per strada).
Citazione
#7 Fulvio Ing Matessich 2019-04-28 07:44
CREAZIONE DATA BASE AMBIENTALE
Il Database Ambientale è uno strumento tecnico in grado di fornire all’ente un valido e attendibile supporto informativo per sapere “come stiamo” e come indirizzare le politiche e le azioni di miglioramento. Si tratta in sostanza di inserire in un programma informatico (basterebbe anche un semplice foglio excel) una serie di indicatori ambientali che ci facciano capire la situazione dell’aria che respiriamo, del nostro mare, dei rifiuti prodotti, ecc. I valori degli indicatori ambientali dovranno essere riportati per ogni campionamento effettuato e ovviamente comparati a quelli limite previsti dalle normative vigenti al fine eventuale di eseguire manovre correttive.
I principi fondamentali alla base dei sistemi di indicatori ambientali dovrebbero essere:
-Comparabilità: gli indicatori devono consentire di effettuare una comparazione e mostrare i cambiamenti avvenuti nelle prestazioni ambientali
-Continuità: gli indicatori devono basarsi sugli stessi criteri e riferirsi a unità di tempo
comparabili.
-Tempestività: gli indicatori devono essere aggiornati con una frequenza sufficiente per
consentire interventi in tempo utile.
-Chiarezza: gli indicatori devono essere chiari e comprensibili.
Citazione
#6 Giovanni ing. Rugna 2019-04-16 12:25
CITTÀ E PERIFERIE CARDIOPROTETTE
Un progetto che prevede la dotazione della città di Corigliano-Rossano e delle sue periferie di defibrillatori e personale formato al loro utilizzo. La salvaguardia della vita umana al primo posto.
Citazione
#5 Giovanni ing. Rugna 2019-04-16 12:13
L'istituzione del NONNO VIGILE
Un’iniziativa di valorizzazione di una ricchezza di conoscenza ed attenzione al territorio indirizzata ad essere “antenna” nella propria strada/piazza; sensibilizzare gli anziani a non essere raggirati; servire le scuole (presidio ed attraversamento stradale). Quindi, un ruolo che presenta importanti aspetti di “socialità” e “vigilanza”, strettamente legato al territorio, con un conseguente specifico ruolo dell’istituzione zonale.
Citazione
#4 Monica Madeo 2019-04-12 06:03
Area Urbana Rossano - via Nestore Mazzei ( zona Frischia)
Manca segnaletica stradale strada principale ed accesso alle Villette, urgente pulizia del Torrente Inferno diventato una discarica, manca la manutenzione del manto stradale e l'illuminazione, le ringhiere sono inadeguate e sul marciapiede la potatura del verde è inesistente.
Citazione
#3 Reale Marika 2019-04-06 07:37
Una città sicura parte dalla riqualificazione del servizio di vigilanza urbana, una città deve avere un autorevole macchina di vigilanza , qualificata e intensificata , che possa adeguatamente sorvegliare sia per combattere il vandalismo civico sia per tutelare l' incolumità dei cittadini che devono sentirsi sicuri di circolare felicemente in tutto il territorio , tanto in centro quanto in periferia.
Citazione
#2 Reale Marika 2019-04-06 07:31
Una città sicura dal problema del randagismo, inteso anche e soprattutto come un bisogno di civiltà e di rispetto per gli animali. È impensabile non promuovere urgentemente un iniziativa per frenare questo disagio sociale .sarebbe auspicabile che la nuova giunta riesca ad intercettare terreni abbandonati per dare vita a delle " Oasi comunali " dove accogliere cani abbandonati senza creare disagi ai cittadini, nel pieno rispetto della loro natura , da non confondere con gli obsoleti canili comunali ...
Citazione
#1 Monica Madeo 2019-04-02 21:12
Sicurezza è anche risolvere il grave problema del randagismo. Tutelare le persone ma al contempo tutelare gli animali attraverso la loro custodia in canili sicuri ed igienicamente idonei.
Citazione